ragazzi.elena

Moving time  один час 58 минут

Время  3 часов 26 минут

Координаты 1274

Uploaded 18 января 2020 г.

Recorded января 2020

-
-
835 m
378 m
0
1,9
3,8
7,55 km

Просмотрено 10 раз(а), скачено 1 раз(а)

рядом с Givoletto, Piemonte (Italia)

IL MONTE BARONE AD ANELLO DA GIVOLETTO

Il monte Baron, pur essendo alto solo poco più di ottocento metri, si fa notare perché si prolunga nella pianura come un trampolino. Ed in effetti come tale è utilizzato dagli amanti del parapendio. Percorrendo uno dei molti itinerari, da Valdellatorre o Givoletto, si viene ricompensati da una bella vista sulla pianura, la collina torinese e i monti più lontani. Questo itinerario parte e torna a Givoletto per due percorsi diversi. Rispetto ad altri è relativamente breve ma più ripido.
Da farsi in inverno quando si può godere del sole in salita. In estate potrebbe essere meglio invertire il senso di percorrenza. Anche se l’altitudine e modesta questa gita non va sottovalutata e conviene far da come buone calzature. Nel primo tratto di strada sterrata si trova molto fango a causa delle risorgive di acqua che per cola dai fianchi del Monte. Nel tratto di salita il sentiero è ripido e molto sconnessa in quanto dilavato dall’acqua e scavato dal passaggio delle mountain-bike.Infine il tratto a nord è meno ripido e anche meno dissestato, ma si trova spesso ghiaccio.

AVVICINAMENTO
Uscire dalla tangenziale a Pianezza,
prendere la statale 24 fino alla rotonda di Alpignano. Proseguire per Valdellatorre. Prima di arrivarci, alla seconda rotonda girare a destra verso Givoletto. Prima di arrivare al centro del paese, prendere via Avigliana dove si può parcheggiare.

ITINERARIO
Risalire via Avigliana fino alla fine, voltare a sinistra e proseguire fino a incontrare la sterrata (1-3-4) inizialmente in discesa, che unisce Givoletto a Valdellatorre. Essa costeggia il versante sud (2) del Monte Barone e offre alcune belle viste aperte. La si percorre fino alla cappella di San Valeriano (5) dove si prende un sentiero sulla destra (subito alla destra della cappella 6) svoltando ancora a destra dopo poco (7 manca il cartello ma c’è ancora il palo de legno!).
Da qui il sentiero inizia nettamente a salire, poi gira verso destra (10) e aggira il monte (11-12). Si abbandona questo primo sentiero balcone girando a sinistra (13). Dopo sei ripidi tornanti ci si immette girando a destra nel secondo sentiero balcone (14-15) che arriva da Valdellatorre frazione San Donato. Arrivati all’estremità della cresta si abbandona il sentiero balcone svoltando a sinistra (16) per imboccare una ripida traccia che sale diretta verso la vetta; un ultimo sforzo e si raggiunge la cima (17) dotata di piccola croce e tavolo picnic (18-19).
Per scendere prendere l’evidente traccia che parte subito alla destra della piccola croce. Dopo poco il sentiero devia nettamente verso il lato nord (21) e, con pochi tornanti, raggiunge il sentiero balcone alto che abbiamo lasciato per raggiungere la vetta (22-23).
Lo si imbocca verso sinistra e si scende dolcemente (24) fino a raggiungere l’antico sentiero lastricato che arriva da Val della torre (25 si tratta di una possibile alternativa di discesa, in tal caso per prenderlo occorre proseguire lungo la cresta del Monte barone).
Ci si immette sul sentiero voltando a destra. In questo tratto il fondo è molto sconnesso (26). Dopo un po’ il sentiero si allarga in una mulattiera, nel punto in cui c’è una netta svolta a sinistra. Subito dopo un ulteriore svolta a destra si incrocia la traccia (27) che porta al primo sentiero balcone. Si tratta di una possibile alternativa di discesa che obbliga a risalire leggermente ma evita di passare per l’asfalto e porta direttamente al parcheggio. Si tratta di percorrere il sentiero balcone fino alla cresta dove si trova un sentiero ripido in discesa.
Il nostro itinerario prosegue invece diritto. Si incrocia ancora sulla sinistra la deviazione (28) per il sentiero che aggira Givoletto dall’alto. Infine il sentiero si immette sulla strada asfaltata (39-30). Percorrere in discesa strada Borgonovo fino in fondo. Poi girare a destra in via Rivoli e infine girare di nuovo a destra in via Val della torre (32).
Poco prima di arrivare a Via Avigliana dove abbiamo parcheggiato, quando la strada rientra per aggirare il letto di un torrente effimero, sulla destra si intravede la traccia che scende ripida dal monte Baron (33).
фото

1 La ciclopedonale che collega Givoletto a Valdellatorre

фото

2 dalla strada si vede la meta

фото

3 in vista di San Valeriano

4 Il fondo della strada alterna ciottoli a tratti fangosi.
Храмовая архитектура

5 La cappella di San Valeriano

6 Da qui inizia il sentiero
Пересечение

7 girare a destra

Qui il nostro itinerario abbandona il sentiero in piano nel bosco e gira a destra per iniziare la salita. Solo un palo di legno ricorda che qui c’era un’indicazione
дерево

8

8 La processionaria sopravvive persino agli incendi che l’anno scorso hanno devastato la zona. La scelta dei rami più alti ne aumenta le probabilità di salvezza.
Пересечение

10 In questo punto il sentiero devia a destra

Non fatevi tentare dalle tracce che proseguono diritte.
панорама

11 il primo sentiero balcone che aggira il monte Baron

12
Пересечение

13 Qui si abbandona il primo sentiero balcone per salire rapidamente verso il secondo.

Пересечение

14 Si raggiunge il secondo sentiero balcone...

15 ...e si gira a destra
Пересечение

16 deviazione per la vetta.

Volendo proseguire si raggiunge il sentiero che useremo in discesa e che è meno ripido
вершина

17 in vista della vetta

вершина

18 Selfie di vetta. Dietro verso destra si vede la punta Fournà, meta di un altro itinerario.

19 Dietro la tettoia si vede il Monte Rosselli, meta di un’altra gita da Valdellatorre.
фото

Foto 21 Il sentiero di discesa si dirige verso il versante nord e abbandona il lato esposto al sole.

Ora la maglietta a maniche corte non basterà di sicuro più
Пересечение

22 Il sentiero si immette nuovamente nel sentiero balcone alto. Si continua verso sinistra

23
фото

24 Su questo versante la brina non si scioglie neanche nelle belle giornate

Пересечение

25 Ci si immette nel sentiero antico che arriva da Val della torre (quello di destra)

фото

26 Il sentiero era anticamente lastricato di blocchi di serpentino verde.

L’acqua e l’incuria anno ormai rovinato questo gran lavoro e il fondo e in questo tratto molto scomodo da percorrere
Пересечение

27

27 Sulla sinistra della foto si intravede la traccia che porta dal nostro sentiero (quello di destra) al sentiero balcone basso
Пересечение

28 Sulla sinistra il nostro sentiero.

Sulla destra la deviazione per il sentiero che passa a monte di Givoletto
Пересечение

29. Qui finisce la parte escursionistica della gita,

ci si mette in strada borgonuovo
фото

31 Una strana villa che imita un castelletto medievale

Пересечение

32 Girare a destra in via Val della torre

Пересечение

33 La traccia che sale diretta al primo sentiero balcone

Комментарии

    You can or this trail